Rwanda, i Volti delle Mille Colline

Progetto Rwanda Onlus e Viaggi Dell’Elefante presentano allo SPAZIO DUCROT di Roma la mostra fotografica di Luca Catalano Gonzaga

Rwanda

Spazio Ducrot, la sede di Viaggi Dell’Elefante nel centro di Roma, si veste ancora una volta di arte, e questa volta a sostegno di Progetto Rwanda Onlus, organizzazione impegnata dal 1996 a favore dell’infanzia, dei diritti delle donne e nella costruzione di una cultura di pace e armonia sociale in Ruanda.
Il fotografo Luca Catalano Gonzaga, che ha viaggiato tra fine Ottobre e inizio Novembre in questo Paese, ci offre il punto di vista da dietro l’obiettivo: è regista, è artista, lascia però a ciascun spettatore la possibilità di non fermarsi all’immediato, bensì di divenire osservatore partecipe di un’immagine di Africa, profonda e intensa.
“Rwanda, i Volti delle Mille Colline” è un viaggio nell’umano, colto attraverso il gesto di una mano, la profondità di uno sguardo che annulla lo scorrere del tempo, l’alternarsi continuo di ombre e luci che riflettono i chiaroscuri dell’animo.
Ogni fotografia è l’espressione emotiva di un pensiero taciuto; è l’idea che si possa procedere oltre i confini di un’immagine impressa su carta; è la possibilità di un incontro con una vita che si esprime nell’immobilità di un movimento tracciato per sempre.
I volti che scorrono di fronte ai nostri occhi raccontano il cammino di una donna, la fatica quotidiana, il sudore dei campi, il lavoro della terra, il pensiero di un bambino, la vita di ogni giorno.
Mercoledì 2 Dicembre, ore 19.00, Viaggi Dell’Elefante aprirà le sue porte a tutti coloro che vorranno ammirare dal vivo le foto di Luca Catalano Gonzaga ed entrare in contatto con l’Associazione Progetto Rwanda Onlus.

“Attraverso l’esposizione delle foto speriamo di sensibilizzare ulteriormente il pubblico sulle nostre attività in Rwanda e sugli obiettivi del nostro lavoro. Il ricavato della vendita delle foto sarà destinato a sostenere la mensa della Scuola Materna del distretto di Kicukiro, a Kigali. La scuola è stata aperta nel 2013 e accoglie 45 bambini provenienti da famiglie in grave difficoltà economica. Colgo l’occasione per ringraziare la Fondazione Nando ed Elsa Peretti, che da anni sostiene i nostri progetti, e Credit Suisse, che ci ha permesso di realizzare questa mostra fotografica.”
- Benedetta Lauricella, Responsabile dei progetti di Progetto Rwanda Onlus

 

“Ci rende orgogliosi poter far conoscere ai nostri viaggiatori anche realtà diverse da quelle legate al turismo: queste foto raccontano la sofferenza di un popolo e offrono allo spettatore un viaggio in una terra lontana, ma anche all’interno dell’animo umano. Sono felice che gli amici di Progetto Rwanda Onlus si siano rivolti a noi, hanno compreso quel è l’essenza di Viaggi Dell’Elefante.”
- Enrico Ducrot, Amministratore Delegato Viaggi Dell’Elefante


© Luca Catalano Gonzaga | Witness Image

Progetto Rwanda Onlus
Progetto Rwanda è una onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) laica impegnata dal 1996 a favore dell’infanzia e dei diritti delle donne in Rwanda.
Le attività dell’Associazione si sono concentrate inizialmente sul sostegno a distanza degli orfani, un modo diretto per offrire un aiuto economico e affettivo a migliaia di bambini traumatizzati dal genocidio che nel 1994 ha lacerato il paese. L’impegno, in seguito, si è esteso anche ad altre categorie a rischio con l’obiettivo di sostenere le persone più vulnerabili, favorendo la scolarizzazione dei giovani, la formazione professionale delle donne vedove e senza lavoro e il loro supporto psicologico attraverso l’attivazione di scuole e mense scolastiche, di centri di formazione professionale, e la costituzione di cooperative di donne.
Progetto Rwanda interviene nel paese attraverso la collaborazione con partner locali: singole persone vittime del conflitto e Associazioni di provata serietà nella convinzione che una pace duratura e uno sviluppo sostenibile possano essere costruiti soltanto rafforzando le capacità locali, le reti di solidarietà, l’auto-sviluppo e la consapevolezza dei propri diritti.

Luca Catalano Gonzaga / Witness Image
Luca Catalano Gonzaga nasce a Roma. Segue gli studi classici e dopo essersi laureato in Economia e Commercio, inizia a lavorare nel campo del marketing e della comunicazione per diverse aziende nazionali ed internazionali.
Dal 2008 intraprende la carriera di fotografo professionista, concentrando la propria attività su temi sociali e realizzando reportage e servizi fotografici che hanno ricevuto numerosi premi internazionali e le foto sono pubblicate dai più importanti media nazionali e internazionali.
Nel 2010 fonda insieme con la giornalista Susanna Bucci l’associazione no-profit Witness Image, il cui scopo è quello di contribuire attraverso le immagini alla riflessione sui diritti umani, non trascurando di cogliere le trasformazioni in atto nella società contemporanea.
Nel 2011, grazie al supporto della Nando Peretti Foundation, ha inizio il progetto “Child survival in a changing climate” sull’impatto dei cambiamenti climatici nei confronti dei minori, realizzato in 8 differenti paesi (India, Bangladesh, Nepal, Indonesia, Mongolia, Kenya, Zambia e Burkina Faso). Nel 2013 in collaborazione con l’UNPO (Unrepresented Nations and Peoples Organization) ha inizio il progetto “Invisible people” su donne, bambini, uomini, vittime di sfruttamento e povertà, lontano dal circuito mediatico, realizzato in 8 differenti paesi (Mauritania, Ruanda, Iraq, Indonesia, Bangladesh, Vietnam, Nepal e Cile).
Nel 2015 ha inizio il nuovo progetto Hopeful ‘one of a kind’, sulle malattie rare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>