Isabella Ducrot: Ciò che è già splendido

Nel giorno dell’elezione del nuovo Pontefice «L’Osservatore Romano» esce con il gioioso annunzio alla gente di tutta la terra: habemus papam.

Isabella Ducrot - Ciò che è già splendido

In pochi minuti la notizia si sparge per il mondo e questa edizione del quotidiano della Santa Sede dall’attualità entra anch’essa a far parte della storia. Ho ricevuto la proposta di decorare questa edizione, straordinaria per la convergenza degli avvenimenti che si sono succeduti recentemente, e nella quale il nome del nuovo eletto viene reso pubblico.
Per la prima volta a una donna è stato offerto di entrare con la propria immaginazione nel territorio cartaceo dell’Osservatore Romano, grazie a una committenza finora riservata unicamente ad artisti di sesso maschile. Giacomo Manzù, per esempio, decorò la pagina che annunziava l’avvento di Papa Giovanni Paolo I. Ma non solo: già dal maggio dell’anno scorso si è verificato un inedito, se non addirittura rivoluzionario, avvenimento nell’ambito giornalistico vaticano.

È infatti senza precedenti che si sia voluto arricchire il quotidiano della Santa Sede con la pubblicazione mensile di un inserto al femminile al quale collaborano giornaliste, storiche, teologhe, scrittrici e, come nel mio caso, artiste.

La richiesta è di per sé già interessante in quanto rovescia o per lo meno scardina ciò che si richiede di solito a un artista: il suo operato non è destinato a essere l’oggetto centrale ma il contorno di un fatto, in questo caso il festoso annuncio del nuovo Pontefice.

Si tratta di festeggiare, dunque, ma senza pretendere di imitare le meravigliose antiporte di antiche edizioni le cui allegorie alludevano a quanto era contenuto nei testi. La cornice ha qui semplicemente la funzione di ciò che le è più proprio: far risplendere sommessamente ciò che è già splendido.

Isabella Ducrot - gia splendido

Dall’edizione straordinaria de «L’Osservatore Romano» del 14 marzo 2013

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>