Raccolta fondi: “La Tartaruga Fenice”

“Uomo libero, sempre amerai il mare”: i versi famosi di Baudelaire sono compagni ideali di una serie di immagini raccolte in una mostra che, nata per un’occasione di grave emergenza, consente al tempo stesso di ammirare in prima visione scatti fotografici e un filmato di straordinaria bellezza.

Il “Centro di Recupero Tartarughe Marine” di Linosa, nell’arcipelago siciliano delle Pelagie, fondato e diretto dal naturalista Stefano Nannarelli, è stato oggetto poche settimane fa di un vile incendio doloso che ne ha gravemente compromesso l’operatività.

In questa mostra, organizzata per raccogliere i primi fondi necessari a far ripartire le attività di uno dei principali centri d’intervento a tutela delle tartarughe nell’intero bacino mediterraneo, si possono dunque ammirare immagini rubate al mare e ai suoi abitanti, partecipando della libertà dei luoghi, degli animali e delle persone che nonostante le difficoltà continuano appassionatamente il loro lavoro.

Parteciperà Stefano Donati, direttore dell’area marina protetta delle isole Egadi.

L’autore

Stefano Nannarelli (Roma, 1965), è un naturalista.

Fondatore e direttore del Centro di Recupero Tartarughe Marine di Linosa, divide ormai da decenni il suo tempo tra Roma e la piccola isola siciliana.
Le sue fotografie marine sono state pubblicate in numerosi libri e riviste, tra cui il National Geographic.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>