Il Mondo è un Pianeta Unico, di Mohamed Keita

Il Mondo è un Pianeta Unico

con tanti colori Diversi

Le fotografie di Mohamed Keita negli uffici di Viaggi Dell’Elefante

_MG_8730

Presentazione della mostra: Giovedì 9 Febbraio alle 19.00

Mohamed Keita insegue un sogno che vorrebbe trasformare in progetto: tornare nel Mali per restituire ai ragazzi di strada quello che ha imparato e praticato in Italia nel campo della fotografia e della solidarietà.

 

Vorrebbe aprire con degli amici un piccolo laboratorio di fotografia a Kanadjikila, periferia povera della capitale Bamako, dove a casa di uno di loro sta allestendo un locale per un gruppetto di ragazzi che, dotati di macchine fotografiche usa e getta,possano riprendere, stampare e diffondere immagini di vita quotidiana e di quartiere. Farne fotografi ambulanti, un mestiere ancora praticato nel Mali.

 

Vorrebbe seguire di persona questi ragazzi e insegnare loro a scattare sguardi sul mondo, vorrebbe tornare ogni anno a Kanadjikilaper vedere suo fratello, anche lui esule nel paese, e assicurarsi che i semi sparsi tra questi ragazzi, che hanno l’età di quando lui ha iniziato il viaggio, diano i loro frutti.

 

Se troverà aiuti e condivisione del suo sogno, lo vorrebbe estendere al suo amico kenyano John Muruiri a Thika, a nord di Nairobi, anche lui ex-ragazzo e ora maestro di strada, che ha conosciuto in Italia e ora vorrebbe aiutare con un uguale laboratorio di fotografia di strada offerto alla sua associazione Action for Children in conflict.

 

La prima tappa del nuovo viaggio di Mohamed inizierà il prossimo mese di Aprile quando Mohamed si recherà a Malta dove, arrivato anni fa e imprigionato per dodici mesi, è stato invitato a tenere un laboratorio di fotografia per ragazzi migranti lì arrivati come lui.

 

“Dobbiamo fare di più per i bambini perché sono il nostro domani e hanno il diritto di scegliere. L’obiettivo della mia macchina fotografica mi fa scoprire punti di vista diversi e posso far finta di dimenticare alcune cose del mio passato. Quando lasci il posto dove sei nato devi ritrovare in altri luoghi persone simili alla tua famiglia, è come prendere un pesce dal mare e poi lasciarlo nel deserto.” – Mohamed Keita

 

I proventi della vendita delle fotografie, in mostra negli uffici di Viaggi dell’Elefante fino a metà febbraio, serviranno a dare le ali al viaggio di Mohamed.

 

Per informazioni e contatti,

Mohamed Keita – mohamed.keita@hotmail.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>