• BANNEREVENTI

IMIGONGO: la decorazione d’interni da Rwanda

IMIGONGO

La decorazione d’interni dal Rwanda

IMIGONGO

Inaugurazione delle mostra mercoledì 5 dicembre presso lo Spazio Ducrot, via d’Ascanio 8, Roma.  Read More…

La terra dei tesori: l’Etiopia di Simona Angioni

“Regine e Principi d’Etiopia” nelle fotografie di Simona Angioni in esposizione all’ECOLUXURY Travel di Milano

invito Simona Angioni Etiopia

Il Mal d’Africa è la definizione che si usa per descrivere la nostalgia che ci si porta a casa dopo un viaggio in quella terra senza compromessi.
È il rovescio della medaglia per tutto il Bene che hai ricevuto.
È il prezzo da pagare per aver avuto accesso ad un certo tipo di meraviglia.*
- Simona Angioni

Read More…

I viaggi Made in Italy

I viaggi Made in Italy – intervista di Maria Laura Berlinguer a Enrico Ducrot sulla filosofia EcoLuxury e i trend del lusso moderno.

sextantio-le-grotte-della-civita-bedroom-M-02-r

“Stiamo parlando di Enrico Ducrot, imprenditore illuminato, che ha fortemente voluto il progetto EcoLuxury che unisce le realtà alberghiere di tutto il mondo impegnate a ridurre l’impatto sulla natura, a investire sulla conservazione della cultura e sulla formazione, e che, comunque, offrono un altissimo livello di ospitalità.”


Potete leggere la versione integrale dell’articolo sul sito https://www.marialauraberlinguer.com/ecoluxury-viaggi-made-in-italy/

Buona lettura!

Intervista su Frankfurter Allgemeine Zeitung

Il giorno 3 Aprile 2018 è stata pubblicata sul quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Zeitung” un’intervista curata da Tobias Piller.

Si parla di viaggi di lusso e dei nuovi trend: dai viaggi avventurosi alle ville che offrono la massima privacy.
La cura maniacale e i dettagli sono alla base dell’organizzazione di un viaggio di alto livello.

Enrico Ducrot

Per visionare l’articolo potete cliccare qui (in tedesco).

Japan Performing Arts a Milano

Japan Performing Arts: le fotografie di Fabio Massimo Fioravanti nel nuovo spazio ECOLUXURY Travel

“Questa fotografia l’ho scattata lo scorso 8 settembre al Tempio Fushimi Inari-Taisha di Kyoto, ed è il motivo per cui amo fotografare il Noh all’aperto: la performance si teneva al tramonto ed il “caso” ha voluto che quando il giovane Oiemoto Kongoh Tatsunori è entrato in scena come Hagoromo; gli ultimi bagliori del giorno lo hanno illuminato colpendolo sul viso con la bellissima maschera e tutti i pendagli d’oro! Questa luce nei teatri non c’è…”

Fabio Massimo Fioravanti

  Read More…

Next Posts